6UNODINOI accogliere il bambino è importante!





lat. *accollĭgĕre, comp. di ad- e collĭgĕre «cogliere, raccogliere»

L’accoglienza è un’apertura:

ciò che così viene raccolto o ricevuto viene fatto entrare - in una casa,

in un gruppo,

in sé stessi.

Tratto dal profilo social Una parola al giorno


La mente dei bambini ha ridotte capacità spaziali e temporali e la ritualità viene in aiuto, per la costruzione interna e esterna, di questi importanti elementi costitutivi dell'esperienza umana.

All'interno del nostro percorso abbiano analizzati i fattori emotivi-relazionali ma anche gli aspetti cognitivi, neuro-evolutivi e motori.

Per semplificare parliamo di un organo di estrema importanza, consapevoli che il nostro cervello abbia una modalità "orchestrale" di agire, in armonia e connessione tra varie parti.

L'ippocampo è una preziosa struttura cerebrale, che contribuisce alla memoria a breve e a lungo termine, alla memoria spaziale e all'orientamento.

Gli esperti concordano nel dire che l'ippocampo giochi un ruolo nella formazione di nuovi ricordi e nella scoperta di nuovi ambienti, eventi e stimoli.

Le modalità di accoglienza e separazione dal setting dell'allenamento ritualizzate possono essere molteplici, a seconda dello stile dell'istruttore e del gruppo di bambini.

Lo spazio deve essere costruito a misura , se possibile esclusivo e con un confine preciso e non dimentichiamo che i bambini utilizzano oggetti di passaggio tra casa e spazio sportivo per sentirsi più sicuri nel nuovo ambiente.

Questi oggetti vengono definiti in psicologia OGGETTI TRANSIZIONALI che possono facilitare la separazione e l’inserimento.

L’oggetto può essere portato da casa oppure trovato all’interno dei vostri giochi, da considerare insieme agli attrezzi a vostra disposizione.


Se volete seguirci potete trovarci su Facebook, Instagram, tik tok e infine sul podcast di spotify.


Buona Giornata a voi









12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti